La categoria docente

E’ vero che questi sono corsi estranei alla famigerata scuola pubblica, ma ho sempre notato alcune costanti della classe docente.

Stamane è stato “somministrato” (tipo medicina, già) il test di ingresso, test di piazzamento, quel che volete voi, Einstufungstest. Ogni volta fatto più o meno empiricamente, a seconda dell’impegno del collega di turno; questa era la volta meno buona e il test non brillava per correttezza scientifica. Il problema di valutare e suddividere in gruppi una ventina di persona in due ore, sotto lo stress dei tempi stretti, è probabilmente l’unico aspetto che odio di questi corsi.

Perché poi per me il test dura due giorni; ho passato il pomeriggio e ora anche la sera a rimuginare su test scritti, orali, libri di testo e possibili variazioni nei gruppi entro domani; a preparare strisce di cartoncino con l'”italiano in classe”; a paragonare edizioni diverse con tanto di tabelle; a studiare i risultati del test sugli stili di apprendimento; a leggere manuali dell’insegnante; a valutare canzoni da utilizzare ecc ecc.

Intanto la collega è uscita a fare shopping con la figlia; a fare canottaggio sul lago con l’amica; e ora sta a un concerto di musica classica su un ameno lago a circa cinquanta chilometri da qui.

Qui qualcosa non mi torna. (Io non mi torno!)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...