Nota della traduttrice

Una mia nota di traduzione su Kismet di Arjouni, e un grazie a Dori Agrosì che me l’ha chiesta per la sua bella e-zine La nota del traduttore.

Peccato che per probabili motivi di spazio sia stato tagliato il brano che avevo scelto per esemplificare il rude eloquio della dolce fanciulla balcanica finita in un centro per immigrati in Germania. Me lo riporto qui, ad appendice, per ridacchiare un po’ in una bigia e nojosa giornata:

«A te piace più troia lardona, mm?»
«Troia lardona… Senti un po’, ma chi fa lezione di tedesco in quel centro?»
«Io a me».
«Tu a te? Con cosa? Le pareti degli bagni pubblici?»
«Porno».
«Come hai detto?»
«Ragazzi di centro hanno film e un libro. Anche io ho un libro: Le cacciatrici di sperma».
«Ah, capisco…[…] Si tratta però di un vocabolario alquanto specifico. Come te la cavi se vuoi andare a comprare un panino o cose del genere?»
La ragazza girò la testa con estrema lentezza, mi guardò di sotto le palpebre abbassate finché scoppiò a ridere. […] Io che a scuola in lingue straniere mi ero beccato regolarmente voti ridicoli tipo cinque più, magari mi sarei applicato di più grazie ai porno? Forse oggi lavorerei all’ONU.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...