Stabbiare (anche ricordi)

Zusammenpferchen è legato a un ricordo che so datare precisamente al primo anno di università, corso di letteratura di lingua tedesca, Jahrhundertwende viennese; persino rivedo la parola tracciata da una delle compagne del gruppo di sbobinatrici, la sua bella scrittura di personalità ordinata, accentratrice e piena di sé, a dispetto della vocetta mielosa e del fare vezzoso.

Zusammenpferchen è il verbo che trovo qui per dire l’ammucchiamento degli ebrei nei carri bestiame. Trovo stabbiare come prima accezione nel dizionario DE-IT che devo cercare, perché non l’ho mica saputo collegare a stabulu(m), stalla.

stabbiare
[lat. stabulare ‘stare nella stalla’, da stabulum ‘stalla’; 1592]
A v. tr. (io stàbbio)
1 Tenere il bestiame nello stabbio.
2 Concimare con lo stabbio.
B v. intr. (aus. avere)
* Stare nello stabbio per concimare il terreno, detto di pecore o sim.

(dallo Zanichelli 2008)