Si nomen omen est…

Nomen est omen, pensavo – sto guarendo e dunque non posso più rimandare la correzione dei 100 e qualcosa compiti che mi attendono, e dunque ogni tanto abbandono la morfosintassi sciaguratamente distorta e penso, divago e fantastico.  Se dopo esser cresciuta in una via dedicata al magniloquente compositore tedesco che mi fa venire la tachicardia, ma comunque grande,  se d’estate in Kakania abito nella via dedicata al ben più grande compositore morto troppo giovane,  se nella Maria-Luigianesca cittade abitavo nella via intitolata a una scrittrice piccola d’età, ma grande nella sua testimonianza,vorrà ben dire qualcosa il fatto che presto andrò a vivere in una via che prende il nome da tutt’altro?

Monticano, chi era costui? ha chiesto – non proprio con queste parole – l’impiegata dell’Energy Store (a proposito di nomi, non c’è da ammazzarsi dal ridere? Energy Store).

Monticano è un fiumiciattolo che scorre per le lande leghiste, formando tra l’altro una cascatella detta Pisson.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...