Chuzpe

La parola del giorno, tratta dal Duden, è sicuramente questa,  nella fattispecie quella illimitata, sconfinata, inimmaginabile finché si attua, degli ignoranti di provincia:

Chuz|pe [x¿p], die; – [jidd. chuzpo] (salopp abwertend): Unverfrorenheit, Dreistigkeit, Unverschämtheit: eine unglaubliche C.

Per la versione yiddish presente in inglese, si legga il dilettoso post di NM.

Annunci

Miesepeter

La parola del giorno del Duden è miesepeterig

miesepeterig, miesepetrig = (ugs.) verdrießlich, schlecht gelaunt zB miesepeterige Patienten; miesepeterig dreinschauen

miesepeterig, miesepetrig= (colloq.) brontolone, insoddisfatto (qui)

Il Miesepeter è il brontolone, criticone, rompiscatole e guastafeste. Mieses Wetter è il tempaccio, miese Zeiten brutti tempi, miese Laune è la luna storta, ein mieser Typ è un tipo che meglio schivarlo, sich mies fühlen è sentirsi da schifo.

Mies viene dall’yiddish:

mies übel, schlecht; häßlich, schäbig, widerwärtig (ugs.): Das im 19. Jh. aus dem Rotwelschen ins Berlinische und von da in die Umgangssprache gelangte Adjektiv stammt aus jidd. mis schlecht, miserabel, widerlich. Dies geht auf hebr. me’is schlecht, verächtlich zurück. (Duden Herkunfswörterbuch)

Cfr. sul rapporto yiddisch e tedesco, qui.

E der Mieserpeterschlumpf è il Puffo brontolone (Schtroumpf Grognon). Almeno credo. I puffi in tedesco non li ho mai letti. Io odiooo….

Devoti ascensori

Affascinante: nelle mie letture trovo alberghi dotati di ascensori dello shabbat che incessantemente vanno su e giù fermandosi a ogni piano, in modo da non violare le prescrizioni del sabato.

La Halakha (legge ebraica) proibisce al popolo ebraico lo svolgimento di qualsiasi forma di “melacah” (lavoro plurale: melachot) durante lo Shabbat. Le melachot non si riferiscono a quello che viene normalmente considerato lavoro, né coincide con la definizione di lavoro che dà la fisica. Si riferisce, invece, a 39 attività che il Talmud vieta di svolgere durante lo Shabbat agli Ebrei. Numerosi studiosi di Torah hanno osservato che queste attività hanno in comune l’aspetto creativo o l’esercizio del controllo reciproco o dell’ambiente.

Le 39 attività sono (Mishna Shabbat 7:2):

1. Arare;
2. Seminare;
3. Mietere;
4. Formare covoni;
5. Trebbiare;
6. Ventilare;
7. Selezionare;
8. Setacciare;
9. Macinare;
10. Impastare;
11. Cuocere;
12. Tosare;
13. Lavare;
14. Cardare;
15. Tingere;
16. Filare;
17. Tendere;
18. Costruire un setaccio;
19. Tessere;
20. Dividere due fili;
21. Legare;
22. Slegare;
23. Cucire;
24. Strappare;
25. Cacciare;
26. Macellare;
27. Scuoiare;
28. Salare la carne;
29. Disegnare;
30. Lisciare;
31. Tagliare;
32. Scrivere;
33. Cancellare;
34. Costruire;
35. Demolire;
36. Spegnere un fuoco;
37. Accendere un fuoco;
38. Dare l’ultima mano per terminare un lavoro;
39. Trasportare al di fuori della propria abitazione.

Fonte: Wikipedia. Portale dell’ebraismo.