Wordnik

Non un dizionario, stanno proprio cercando un nome adatto per definire il “progetto” della lessicografa americana Erin MacKean:

Il nuovo servizio si chiama Wordnik e ha fatto il suo debutto online in questi giorni. Per ora sono disponibili oltre 1,7 milioni di lemmi in lingua inglese, ognuno dei quali è sempre inserito nei suoi contesti d’uso. Se per esempio si lancia la ricerca «bacon», oltre alle classiche definizioni, si può accedere a una miriade di altre informazioni: risultati in tempo reale da Twitter, immagini di Flickr, frasi famose presenti in romanzi e saggi, statistiche su quanto un lemma è utilizzato online, giochi linguistici (anagrammi, scarabeo), termini relativi (che non sono i classici sinonimi e contrari). Come su Wikipedia, gli utenti sono invitati a partecipare, segnalando nuovi termini, inserendo note, etichettando le parole: tutte le modifiche sono però supervisionate dal team di Wordnik, composto da diversi esperti di linguistica. (da)

Così se digito “sun“, escono:

– esempi da Gutenberg.org (il contesto, ragazzi, datemi il contesto!) e da Twitter
– definizioni prese da alcuni dizionari online
– la pronuncia
– sinonimi
– etimologia
– bellissime foto da Flickr, come questa

Annunci

Sciccherie

Mentre qui cerchiamo di dimenticare il gelo, questa settimana a Milano è di scena l’autunno – inverno. Leggo i resoconti, con occhio lessicomane (ma anche nostalgico: lo confesso subito, da piccola volevo fare la stilista). Ovvio, è Armani il mio preferito:
Così la bella signora – allure vagamente anni 40, mai senza un piccolo cappello poggiato sul lato o una grande spilla puntata sul risvolto o una décolleté impeccabile – sceglie fra un guardaroba (colori delle pietre preziose: ametista, topazio, granata) di gonne scultura che non fanno che esaltarle le forme: per il giorno con sottane strette, morbide sui fianchi e poi drappeggiate al centro o montate in sbiego e ondeggianti al passo; per la sera con creazioni che paiono calici capovolti. Sopra alle prime, Armani ha scelto giacchine che sottolineano busto e spalle e che all’interno nascondono bolerini di organza cuciti a mano. O cappotti svasati con il collo che si alza e ricade morbido. A «calice» sono gli abiti per la notte che danzano sulle caviglie (neppure un «lungo») e s’illuminano di incredibili cristalli. Non ci vuole molto per capire che la collezione non è accessibilissima: preziosità dei materiali, leziosità dei dettagli, importanza dei tagli tradiscono uno sadichello spirito couture e un invito a trascorrere il tempo fra cocktail e soirée. Armani non lo nasconde: «E’ un esercizio di scuola» dice a chi sa che tanto poi nel campionario c’è anche tutto il resto.
(dal Corriere)
Mi segno qualche espressione tipica da recensione sfilata:- un’infinita declinazione di abiti
– disegnare una donna (di stilista che prima si era occupato di moda maschile)
– street chic (E’ street chic la signorina di ***)
– sciccheria, che da termine popolare (De Mauro: CO pop., eleganza) che io sento ironico, qui passa a un sostantivo neutro: una vera sciccheria di seta, organza e visone.

Noto che i cristalli di Swarovski stanno ormai diventando un vocabolo a se stante: un abito tempestato di swarovski (minuscolo)

Per aggiornamenti sul mondo della moda (et altre fatuità): qui

Stupefacenti

Leggo su un vecchio numero de L’Espresso di un certo stilista californiano:

Alle spalle, un passato da “scoppiato” a Los Angeles: “Mi drogavo perché pensavo facesse parte di un percorso creativo.”

Interessanti le virgolette. Eppure il termine è presente a pieno titolo nel De Mauro:
scoppiato : 3a agg., s.m. CO gerg., che, chi è sotto l’effetto di stupefacenti: lascialo perdere, è completamente s., un locale frequentato da scoppiati

Qualche link in materia di droga (raccolti soprattutto in occasione di un corso bisognava tradurre un testo ricco di riferimenti agli scoppiati):

Dizionario stupefacenti IT
Glossario droghe Politiche antidroga IT
Street terms drugs US EN
Street drug slang dictionary US EN (Indiana)
A dictionary of slang drug terms (pdf)

Glossario di finta bellezza e altre medicherie

Non mi occupo di traduzione medica, Dio me ne scampi.

Eppure un glossario di chirurgia estetica potrebbe risultare interessante per qualche romanzo di vanesi. O di gente malata, meschinelli, allora potrei rincarare la dose:

Glossario medicina e biologia Zanichelli (IT)
Medical dictionary (EN)
medical and dental abbreviations (EN)
Medical encyclopedia (EN)
Vaccine glossary (EN)
International Chemical Safety Card (multilingue)
Brainatlas (EN)
Illustriertes Nachschlagewerk zu medizinischen Fachbegriffen (DE)