In palla

in palla loc.agg.inv. CO nel giornalismo sportivo, in ottima condizione atletica: l’attaccante non è in palla; estens., bene, in forma: sentirsi in palla (De Mauro)

I tedeschi, senza Low in panchina, appaiono in palla e cercano di costruire. […] Deco, un po’ in ombra nel primo tempo, appare più in palla ma la porta tedesca non corre comunque grandi rischi: Locuzione molto usata nel rendiconto della partita di ieri sera, Germania-Portogallo, che purtroppo mi sono persa perché le scadenze arrivano, Euro2008 o non Euro2008. Schade.

Tripudio dei titolisti tedeschi, con esempi del tipo portugeil e schweinigeil: Portugal+geil e Schweini (vezzeggiativo/diminutivo del crinuto Schweinsteiger)+ geil, che sta per ultrasuperfico. Più o meno. (Boh, qui fanno riferimento al primo significato di geil, che è lascivo. Non saprei)

Io invece sono un po’ impallata col Canadà. Prossima volta, Alpitour.

Il dùddolo

L’avevo dimenticato: che doodle è il nome degli spesso bellissimi disegnini che circondano o fanno da sfondo alla scritta Google, create dal giovane webmaster Dennis Hwan. Alcuni sono così belli che per un periodo me li sono salvati (poi fortunatamente ho smesso).

Doodle è il disegnino, il ghirigoro, le stupiderie che si disegnano mentre si sta sovrappensiero. Ricordo che un tempo trovavo l’elenco telefonico di mia madre sempre pieno di piante nel vaso, era una disegnatrice compulsiva di piante nel vaso mentre telefonava con quel bel telefono che avevamo, quello grigio a disco, solido e ben piantato, chissà che le frullava in testa.

Google ha indetto un concorso (anche?) presso i giovani di lingua tedesca affinché producano loro un bel doodle sul tema campionati europei 2008. E qui ci sono i finalisti. Io ho votato questo:

Opera del sedicenne Roman Borai, da Hannover. E questo, non è tenero? E’ di una bimba di 5 anni!

Dai, votate anche voi 🙂

P.S. Dùddolo è la geniale proposta che Straffie fa per doodle nel suo senso tecnico, come illustrato dalla di lui figlioletta maggiore.